Profumi, colori, sensazioni

Profumi, colori, sensazioni: assaggiare un vino è un’esperienza che coinvolge non solo il senso del gusto, ma anche l’olfatto, la vista e addirittura il tatto. A voler essere precisi poi, la percezione umana si limita ai cinque sapori fondamentali: amaro, aspro, dolce, salato e umami. L’unione di questi genera una vasta gamma di combinazioni. Quando assaggiamo qualcosa, quando lo gustiamo nel senso comune del termine, sia esso un cibo o una bevanda, non ci limitiamo al solo senso del gusto, ma ne percepiamo anche l’aroma (olfatto) e il tatto.

Il gusto del nostro vino preferito è quindi formato dalla combinazione di più elementi: dopo il primo impatto con il sapore (dolce, amaro, aspro, salato o umami), abbiamo l’olfatto che aggiunge informazioni sensoriali con i profumi (di erba, di agrumi, di frutti rossi, solo per citarne alcuni) e il tatto con sensazioni quali l’astringenza, la temperatura, il piccante, il fresco (le note mentolate) e in generale la consistenza e la tessitura.

E questo solo per ciò che concerne il gusto. Come sappiamo bene un calice di vino si approccia ancora prima con la vista e il piacere del colore intenso di un vino rosso, della brillantezza di un vino bianco o della vivacità del perlage, per passare poi al senso dell’olfatto, dei profumi che si sprigionano nell’aria. Solo allora interviene il gusto nella sua complessità multisensoriale. Rimane solo l’udito da soddisfare, ma è presto fatto: una buona compagnia, una chiacchiera in amicizia, o anche un silenzioso relax, perché no.

E tutti i cinque sensi sono appagati da un unico bicchiere di vino.


Social

Seguici


Degustazione vini

LUN VEN

8.30 - 12.30 / 13.30 - 17.30

Prenota

Wine Shop

LUN VEN

8.30 - 12.30 / 13.30 - 17.30



SAB

8.30 - 12.30 (su prenotazione)

© 2017 Accordini Igino Società Agricola - P.Iva 03654390230 | Tutti i diritti sono riservati | CREDITS - Terms of Use - Privacy Policy
Top